BIO PRESS EXPO WORKS ART-PRIZE CONTACTS PORTFOLIO
lia pascaniuc
 
 
   
 

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   

 

“Aurora_light”

 
   
 

“Aurora_light”

 
   
 

“Aurora_light”

 
   
 

“Aurora_light”

 
   
 

“Aurora_light”

 
   
 

“Aurora_light”

 
   
 

“Aurora_light”

 

aurora light

The artist’s Aurora Light inspiration comes from the observation of steaming hot geysers that provoke an eruption of hot water and vapor that after coming in contact with the atmosphere evaporates and dissipates.

At the same time, the decision to use colorful images with shades that make up the color spectrum reminds Northern Lights optical phenomenon, characterized by bright red-green-blue bands, called aurora arcs.
The Aurora Light photos have a wide range of colors and shapes as dawn, in the images sequence, showing the speed of movement in time, space and chromatic passages.

The photos were taken in a way that consisted in maintaining a transparent boule as long as possible in this colored vapor that create unreal "atmosphere", a bit 'chaotic and dazzling vision to the limit between natural and hallucinatory trip.

During the photo shoot Lia Pascaniuc manages to create an interaction between the camera, rear light and the flash that recreate the natural colors of the Northern Lights that returns a natural phenomenon to the full view.

aurora light

L’ispirazione di Aurora Light proviene all’artista dall’osservazione dei geyser fumanti e bollenti che provocano un’eruzione di acqua calda e vapore che poi evapora e si disperde una volta venuta a contatto con l’atmosfera.

Al tempo stesso, la scelta di utilizzare nelle immagini i colori e le gradazioni che compongono lo spettro cromatico richiama il fenomeno ottico dell’aurora boreale, caratterizzata da bande luminose di colore rosso-verde-azzurro, chiamate archi aurorali.

Le foto della serie Aurora Light presentano infatti un’ampia gamma di colori e forme come quelle dell’aurora che, nella sequenza delle immagini, dimostrano la rapidità dei movimenti nel tempo e nello spazio e dei passaggi cromatici.

La modalità attraverso cui le foto sono state realizzate consiste nel mantenere più tempo possibile in una boule trasparente questi vapori colorati che creano un “atmosfera” irreale, un po’ caotica e un po’ abbagliante, al limite tra visione naturale e viaggio allucinato.

Durante l’azione fotografica Lia Pascaniuc è riuscita a creare un’interazione tra macchina fotografica, luce posteriore e flash tale da ricreare i colori naturali dell’aurora boreale e restituire un fenomeno naturale alla pienezza della vista.

 
 

 

 
lia pascaniuc